Come correggere l'errore di avvio della VM VirtualBox su Linux

Su alcune distribuzioni Linux, lo strumento VirtualBox VM si rifiuta di avviarsi dopo l'installazione. Esistono diversi motivi per cui la VM potrebbe non avviarsi. In questa guida, esamineremo varie correzioni per risolverlo.

Correzione 1 - Installa il driver del kernel VirtualBox

Di solito, il motivo principale per cui la VM VirtualBox non si avvia su Linux è che hai trascurato di installare il driver del kernel VirtualBox. Questo driver è richiesto sui computer host Linux e, senza di esso, le VM semplicemente si guasteranno e si rifiuteranno di avviarsi.

Per installare il driver del kernel VirtualBox sul tuo sistema operativo, apri una finestra di terminale premendo Ctrl + Alt + T Ctrl + Maiusc + T sulla tastiera. Quindi, seguire le istruzioni dettagliate di seguito.

Passo 1: Il driver del kernel VirtualBox di solito non si installa quando l'utente ha prima ignorato di installare le intestazioni del kernel. Le intestazioni del kernel consentono di creare moduli personalizzati, come il driver del kernel VirtualBox.

Per installare le intestazioni del kernel Linux sul tuo PC Linux, inserisci i comandi seguenti che corrispondono alla tua distribuzione.

Ubuntu

sudo apt installa linux-headers - $ (uname -r)

Debian

sudo apt-get install linux-headers - $ (uname -r)

Arch Linux

sudo pacman -S linux-headers

Fedora

sudo dnf installa "kernel-devel-uname-r == $ (uname -r)"

OpenSUSE

sudo zypper installa kernel-devel

Passo 2: Dopo aver installato le intestazioni del kernel Linux sul tuo sistema Linux, il modulo può essere reimpostato. Per risultati ottimali, è una buona idea reinstallare del tutto il pacchetto del modulo VirtualBox, invece di gestire vari comandi confusi.

Per reinstallare il pacchetto del modulo VirtualBox, immettere i comandi seguenti nel terminale che corrispondono alla distribuzione Linux attualmente in uso.

Ubuntu

sudo apt install virtualbox-dkms --reinstall

Debian

sudo apt install virtualbox-dkms --reinstall

Arch Linux

sudo pacman -R virtualbox-host-module-arch-sudo pacman -S virtualbox-host-modules-arch

Fedora

sudo dnf rimuove VirtualBox akmod-VirtualBox sudo dnf installa VirtualBox akmod-VirtualBox

OpenSUSE

sudo zypper rimuove virtualbox-kmp-default
sudo zypper installa virtualbox-kmp-default

Passaggio 3: Dopo aver reinstallato il pacchetto del modulo del kernel VirtualBox sul tuo PC Linux, i moduli dovrebbero essere compilati e configurati sul tuo PC Linux. Ora devi caricare il modulo nel sistema. Per farlo, inserisci il modprobe vboxdrv comando.

sudo modprobe vboxdrv

In alternativa, riavvia il PC. Quando accedi, verrà caricato il driver del kernel!

Correzione 2 - Installa il pacchetto di estensione VirtualBox

A volte le VM VirtualBox non si avviano su sistemi Linux perché sono state create con il pacchetto di estensione VirtualBox abilitato e il pacchetto di estensione non è più installato. Per risolvere questo problema, aprire una finestra del terminale premendo Ctrl + Alt + T Ctrl + Maiusc + T sulla tastiera e inserisci i comandi seguenti che corrispondono alla tua distribuzione Linux.

Ubuntu

sudo apt installa virtualbox-ext-pack

Debian (solo Sid)

sudo apt-get install virtualbox-ext-pack

Su altre versioni di Debian, fare quanto segue.

wget https://download.virtualbox.org/virtualbox/6.1.4/Oracle_VM_VirtualBox_Extension_Pack-6.1.4.vbox-extpack

Apri il tuo file manager Linux e fai doppio clic sul pacchetto Ext per caricarlo in Debian.

Arch Linux /Fedora /OpenSUSE

wget https://download.virtualbox.org/virtualbox/6.1.4/Oracle_VM_VirtualBox_Extension_Pack-6.1.4.vbox-extpack

Apri il tuo file manager Linux. Quindi, fai doppio clic sul pacchetto Ext con il mouse. Ti permetterà di installarlo in VirtualBox senza problemi.

Correzione 3 - Modifica la proprietà della directory / usr /

È possibile che si verifichi un errore con VirtualBox, in cui il modulo del kernel è installato nel sistema, ma nel programma non avvierà ancora alcuna VM. Il motivo per cui si verifica questo errore è che ci sono alcuni componenti per VirtualBox in il /usr/ directory che esegue il programma. Il /usr/ la directory a volte può avere problemi di autorizzazione. In genere, il /usr/ la directory è di proprietà dell'utente root. Si verifica un errore VirtualBox quando la cartella non è di proprietà di root.

Per correggere questo errore, aprire una finestra del terminale premendo Ctrl + Alt + T o Ctrl + Alt + T sulla tastiera. Quindi, seguire le istruzioni dettagliate di seguito.

Passo 1: Corri il ls -l comando nella directory principale per determinare se il tuo /usr/ autorizzazioni di proprietà della cartella.

ls -l /

Puoi anche isolare /usr/ applicando il grep comando.

ls -l / | grep usr

Cerca nel prompt ls per usr. Se è di proprietà di root, dovresti vedere qualcosa di simile a quello mostrato di seguito nel tuo terminale.

drwxr-xr-x 14 radice radice 4096 27 mar 2019 usr

Se tuo /usr/ la cartella è di proprietà di root, avrà radice radice esattamente come nell'esempio qui sotto. Se non è di proprietà di root, mostrerà il tuo nome utente dove radice radice è nel prompt.

Passo 2: Supponendo il tuo /usr/ la directory non è di proprietà dell'utente root, utilizzare il chown comando per modificare le autorizzazioni in tal modo.

sudo chown root: root / usr /

Passaggio 3: Rieseguire il ls -l comando per assicurarsi che il chown Il comando ha cambiato la proprietà di /usr/ cartella in modo che corrisponda al codice seguente.

drwxr-xr-x 14 radice radice 4096 27 mar 2019 usr

 Problemi minori - Aggiorna VirtualBox

In genere i problemi minori con VirtualBox possono essere risolti semplicemente aggiornando il programma a una versione più recente. Oracle lavora molto duramente per correggere i bug. Per aggiornare VirtualBox sul tuo PC Linux, apri una finestra di terminale e usa il gestore pacchetti per installare gli aggiornamenti come faresti normalmente.

watch instagram story