Come gestire la larghezza di banda su Linux con Wondershaper

protection click fraud

Limitare la larghezza di banda è un'ottima idea se devi scaricare qualcosa ma non vuoi che saturi il resto della rete. Su Linux, molte singole applicazioni installate possono avere questa capacità, ed è fantastico, ma è molto meglio impostare il limite a livello di sistema. Esistono molti modi diversi per gestire la larghezza di banda su Linux, ma il modo più semplice è installare l'applicazione Wondershaper. La ragione? Funziona nel terminale e funzionerà su entrambi i sistemi operativi server e desktop.

Installa Wondershaper

L'app deve essere installata prima di esaminare come usarla. Wondershaper è ben noto e, di conseguenza, è disponibile sulla maggior parte delle più diffuse fonti di software del sistema operativo Linux, quindi è facile farlo funzionare.

Per avviare l'installazione di Wondershaper, dovrai avviare la finestra del terminale. Aprilo premendo Ctrl + Alt + T o Ctrl + Maiusc + T sulla tastiera. Quindi, seguire le istruzioni della riga di comando corrispondenti al sistema operativo Linux attualmente in esecuzione.

Ubuntu

Wondershaper è prontamente disponibile per l'installazione su Ubuntu Linux tramite il repository di software "Ubuntu Universe". Purtroppo, su alcune versioni di Ubuntu (principalmente Server), il repository deve essere abilitato manualmente.

Per abilitare il repository di software "Universo" di Ubuntu, utilizzare il comando repo in una finestra terminale in basso.

sudo universo add-apt-repository

Quindi, esegui il aggiornare comando per terminare la configurazione del repository software.

sudo apt update

Infine, al termine del comando di aggiornamento software, installa l'applicazione Wondershaper sul tuo PC Linux con apt install comando.

sudo apt installa wondershaper

Debian

Debian 10, così come 9 e altre versioni hanno Wondershaper nel loro repository di software “Debian Main”. Per farlo funzionare non è necessaria alcuna ulteriore configurazione. Invece, usa il apt-get install comando sotto.

sudo apt-get install wondershaper

Arch Linux

Arch Linux è uno dei pochi sistemi operativi Linux che non trasporta l'applicazione Wondershaper nelle proprie fonti software. Invece, gli utenti Arch che desiderano utilizzarlo devono crearlo tramite AUR.

Per creare l'app tramite AUR, apri un terminale e inizia installando i pacchetti Base-devel e Git con il gestore Pacman.

sudo pacman -S git base-devel

Quindi, prendi il pacchetto AUR con lo strumento Git.

clone git https://github.com/magnific0/wondershaper

Passa alla cartella dei sorgenti e installa Wondershaper sul tuo PC Arch.

cd Wondershaper
makepkg -sri

Fedora

Gli utenti Fedora possono installare Wondershaper attraverso i repository software Fedora principali con facilità. Per farlo, esegui quanto segue Dnf comando gestore pacchetti qui sotto.

sudo dnf installa wondershaper -y

OpenSUSE

Su OpenSUSE, Wondershaper è ben supportato in ogni versione, da Leap 15 a 42.3 e Tumbleweed. L'app è disponibile nel repository software “OSS All”. Per farlo funzionare, eseguire quanto segue zypper comando.

sudo zypper installa wondershaper

Linux generico

Il codice sorgente di Wondershaper è su GitHub ed è pronto per l'installazione. Per ottenerlo, procedi come segue.

clone git https://github.com/magnific0/wondershaper.git
cd Wondershaper

Corri con:

./wondershaper

Installa Wondershaper

Ora che l'applicazione Wondershaper ha terminato l'installazione sul tuo sistema operativo Linux, devi utilizzare il sistema init Systemd in modo che caricherà automaticamente l'app all'avvio.

Ubuntu / Debian

Quando si installa l'applicazione Wondershaper su Ubuntu o Debian, non è necessario occuparsi di Systemd. Ciò è dovuto alla tecnologia di Apt e al modo in cui può impostare automaticamente queste cose.

Arch / Fedora / SUSE, ecc

Su Arch, Fedora, SUSE e altri che usano systemd, devi avviare e abilitare Wondershaper con Systemd manualmente. Per farlo, esegui i seguenti comandi.

sudo systemctl abilita wondershaper.service
sudo systemctl avvia wondershaper.service

Per disabilitare l'avvio automatico di Wondershaper, usa il disattivare comando con Systemd.

sudo systemctl disabilita wondershaper.service

In alternativa, per riavviarlo, se si verificano problemi, procedere come segue:

sudo systemctl stop wondershaper.service

Gestisci la larghezza di banda con Wondershaper

Lavorare con Wondershaper inizia da trovare l'indirizzo IP della scheda di rete corrente. Per fare questo, esegui il ip addr show comando.

ip addr show

Guarda l'output e scopri quale scheda di rete è in uso. In genere, quello in uso è quello con un indirizzo IPv4 locale.

Prendi l'etichetta dal ip addr show comandalo e convoglilo nel Wondershaper. Dovrebbe seguire la sintassi di esempio di seguito. Assicurati di scrivere il limite di download dopo l'opzione "d" della riga di comando e il limite di upload dopo "c".

Nota: MB sta per megabyte, l'adattatore sta per l'etichetta del dispositivo mostrata in comando ip addr.

adattatore sudo wondershaper mb mb

Per cancellare Wondershaper, in modo che smetta di limitare la velocità di upload e download della larghezza di banda, è possibile utilizzare il c interruttore da riga di comando. Per esempio:

sudo wondershaper -c adattatore
watch instagram story