Come eseguire il backup del bootloader Linux su USB per le emergenze

Il bootloader utilizzato dalla maggior parte dei sistemi operativi Linux è noto come Grub. È un semplice strumento che può essere configurato per avviare la tua distribuzione Linux, così come altri sistemi operativi da un menu all'avvio del PC.

Grub è uno strumento affidabile rispetto ad altri bootloader Linux alternativi e, per questo motivo, è rimasto uno dei preferiti nella comunità. Detto questo, non è perfetto. Per quanto affidabile, possono verificarsi errori e Grub può rompersi.

Il modo migliore per prepararsi quando il bootloader Grub fa una svolta nel peggiore dei casi è eseguire il backup del bootloader Linux su un disco rigido esterno o una chiavetta USB.

BIOS Grub - Backup dell'MBR

Mentre molti utenti Linux stanno passando all'utilizzo di EFI come standard, molti utenti usano ancora la versione BIOS di Grub, perché non tutti i computer possono eseguire correttamente EFI. Se hai un'installazione BIOS di Linux, il tuo bootloader Grub utilizza Master Boot Record. Ciò significa che durante l'installazione del sistema operativo Linux, il bootloader è stato installato nei primissimi settori sul disco rigido, anziché in una cartella, come con i vari Grub EFI.

La cosa positiva di MBR è che è molto facile fare un backup completo di Grub, copiando i settori MBR della tua installazione Linux in un file TXT. Per avviare il processo, aprire una finestra del terminale premendo Ctrl + Alt + T o Ctrl + Maiusc + T sulla tastiera. Quindi, utilizzare il lsblk comando per identificare qual è il tuo disco rigido Linux primario.

lsblk

Guarda attraverso la stampa del lsblk nel terminale e trova la partizione che ha "/" sotto il punto di montaggio. Questo comando dovrebbe aiutarti a trovare l'etichetta del tuo disco rigido. In questo esempio, l'etichetta dell'unità sarà "/ dev / sda".

Nel terminale, utilizzare il DD comando per creare un backup del Master Boot Record in un file TXT.

Nota: è necessario modificare /home/username/ nel comando qui sotto al nome utente sul tuo PC Linux! Assicurati di cambiare anche / dev / sda per riflettere l'etichetta del tuo attuale disco rigido.

dd if = / dev / sda di = / home / nomeutente / master-boot-record.txt count = 1 bs = 512. 

Lo strumento DD creerà un backup ragionevolmente veloce. Al termine, avrai un file nella home directory (~ /) etichettato "master-boot-record.txt". Prendilo e posizionalo su un'unità flash USB o su un disco rigido esterno USB per conservarlo in sicurezza.

Ripristina backup MBR

Devi ripristinare il backup del tuo MBR? Avvia nel tuo sistema del PC Linux rotto con uno di questi strumenti Grub qui. Quindi, apri un terminale, collega il tuo dispositivo USB che ha il file "master-boot-record.txt", riposiziona il file nella tua home directory (~ /) ed esegui il seguente comando.

Nota: come prima, è fondamentale cambiare /home/username/ e /dev/sda per riflettere il tuo nome utente e l'etichetta effettiva del disco rigido.

dd if = / home / nomeutente / master-boot-record.txt di = / dev / sda count = 1 bs = 512

Configurazioni di Backup Grub

Coloro che utilizzano UEFI Grub non saranno in grado di utilizzare lo strumento DD per eseguire il backup del bootloader Grub. Per fortuna, è ancora possibile creare un backup completo dei file di configurazione, voci di avvio personalizzate, ecc.

Nota: se il backup dei file di configurazione di Grub non è sufficiente, prendere in considerazione la lettura del nostro tutorial come creare un backup in Clonezilla. Creerà un backup di sistema completo, incluso UEFI Grub, ecc.

Per creare un backup completo del file di configurazione di Grub, inizia creando una cartella di backup nella tua home directory usando mkdir comando.

mkdir -p ~ / grub-backup

Con la cartella di backup creata nella tua home directory, possiamo fare una copia del file di configurazione di Grub.

cp / etc / default / grub ~ / grub-backup /

Questo è il file di configurazione di Grub. Quindi, copia le voci del tuo bootloader Grub da /etc/grub.d/ cartella.

sudo cp -R /etc/grub.d/ ~ / grub-backup /

Da qui, collega un'unità flash USB al tuo PC Linux. Successivamente, trascina la cartella "grub-backup" sull'unità.

Ripristina il backup

Per ripristinare le configurazioni e le voci di Grub sul PC UEFI Linux, collegare l'unità flash USB. Quindi, seguire le istruzioni dettagliate di seguito.

Passo 1: Apri il tuo file manager Linux, fai clic sull'unità flash USB e posiziona la cartella "grub-backup" nella cartella home (~ /).

Passo 2: Avvia una finestra terminale sul tuo PC Linux. Quindi, utilizzare il CD comando per passare a "grub-backup".

cd grub-backup

Passaggio 3: Ripristina il file "grub" su / etc / default / con il mv comando.

sudo mv grub / etc / default /

Step 4: Ripristina le voci del tuo bootloader Grub nella cartella /etc/default/grub.d/.

cd ~ / grub-backup / grub.d / sudo mv * /etc/grub.d/

Con i file ripristinati, aggiorna il tuo sistema Grub.

Debian / Ubuntu

update-grub

Arch Linux

grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg

OpenSUSE / Fedora

grub2-mkconfig -o /boot/grub2/grub.cfg
watch instagram story