Come analizzare l'utilizzo del disco rigido su Linux con Qdirstat

Con quanto possono essere grandi i dati al giorno d'oggi, i dischi rigidi possono riempirsi rapidamente. Per questo motivo, è una buona idea installare uno strumento che ti consenta di analizzare l'utilizzo del disco rigido per aiutarti a tenere traccia di file di grandi dimensioni ed eliminarli se necessario.

AVVISO SPOILER: Scorrere verso il basso e guarda il video tutorial alla fine di questo articolo.

Installa Qdirstat

Su Linux, uno dei migliori strumenti di analisi del disco rigido che gli utenti possono installare è Qdirstat. È basato su Qt, open source e fa un lavoro eccezionale nel determinare rapidamente la posizione di file e cartelle di grandi dimensioni sul tuo PC Linux.

Ubuntu

sudo apt installa qdirstat

Debian

sudo apt-get install qdirstat

Arch Linux

I fan di Arch possono installare Qdirstat attraverso l'AUR se lo desiderano, poiché gli sviluppatori non lo supportano ufficialmente.

Per installare Qdirstat su Arch Linux, apri una finestra di terminale e usa lo strumento Pacman per installare sia Git che Base-devel. Questi due pacchetti sono fondamentali e senza di essi è impossibile costruire il software.

sudo pacman -S git base-devel

Ora che sia Git che Base-devel sono sul tuo PC Linux, è tempo di scaricare l'ultima versione dei file di build AUR di Qdirstat. L'acquisizione dei file di build per Qdirstat viene eseguita con clone git comando.

clone git https://aur.archlinux.org/qdirstat.git

CD nella cartella del codice.

cd qdirstat

Nella cartella del codice, eseguire il makepkg comando. In esecuzione makepkg qui genererà un pacchetto Arch installabile per Qdirstat. Tieni presente che quando esegui questo comando, la generazione potrebbe non riuscire se non è possibile installare tutte le dipendenze di Qdirstat.

makepkg -si

Fedora

sudo dnf installa qdirstat -y

OpenSUSE

sudo zypper installa qdirstat

Linux generico

Il codice sorgente è disponibile per Qdirstat se si utilizza una distribuzione Linux che non ha un modo semplice per installarlo. Avviare una finestra terminale e seguire per imparare a compilare Qdirstat.

Prima di compilare il codice, è essenziale installare tutte le dipendenze necessarie al codice Qdirstat. Cerca questi programmi utilizzando il gestore pacchetti e installali.

  • Compilatore C ++
  • Idiota
  • Ambiente di runtime Qt 5
  • File di intestazione Qt 5
  • runtime libz (compressione lib) e file di intestazione

Il processo di creazione di Qdirstat inizia clonando il codice con il clone git comando.

clone git https://github.com/shundhammer/qdirstat.git

Spostare il terminale nella cartella del codice Qdirstat con CD.

cd qdirstat

Richiamare il comando qmake build per avviare il processo di compilazione.

qmake

Al termine di Qmake, eseguire il comando make. Make finirà la compilazione di Qdirstat.

rendere

Installa Qdirstat sul tuo PC Linux con:

sudo make install

Scansione directory

Per avviare la scansione di file e cartelle, aprire Qdirstat. Non appena il programma si apre, vedrai una finestra di selezione. Il browser dei file elenca tutte le directory a cui può accedere sul sistema. Guarda attraverso la finestra del browser dei file e seleziona l'area che desideri scansionare. Per la maggior parte degli utenti, la cartella ideale da scegliere è "home".

Nota: è possibile eseguire la scansione di altri dischi rigidi, oltre a quello in cui è installato il sistema operativo Linux. Per fare ciò, fare clic sulla barra laterale sinistra nel browser dei file Qdirstat, individuare il disco rigido desiderato e accedervi. Tieni presente che Qdirstat non funzionerà con le unità che non sono montate.

Ora che Qdirstat ha una posizione di scansione con cui lavorare, noterai che il lato sinistro del programma inizia a popolare un elenco di cartelle. Queste cartelle sono risultati della scansione e il programma le organizza in base alle dimensioni. Fare clic sulle icone delle frecce per ordinare le cartelle e guardare i file. Come le cartelle, Qdirstat ordina i dati dal più grande al più piccolo.

Dati di navigazione

Quando lo strumento Qdirstat esegue la scansione di una cartella sul tuo PC Linux, popolerà un albero di directory sul lato sinistro della finestra. Questa struttura di cartelle è molto semplice e facile da navigare. Sul lato destro dello schermo, vedrai un grafico con vari quadrati di diversi colori.

Il grafico dei dati consente agli utenti di visualizzare una rappresentazione visiva dei dati nella directory scansionata. Per visualizzare un file tramite il grafico visivo di Qdir, fare clic su un quadrato qualsiasi. La selezione di un quadrato mostrerà immediatamente la posizione esatta dei dati nella mappa del percorso a sinistra. In alternativa, è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse su un riquadro dati e fare clic su "copia URL" per ottenere la sua posizione sul computer.

Elimina file di grandi dimensioni

Se stai cercando di eliminare un file o una cartella in Qdirstat, visualizza la struttura della directory a sinistra (o il grafico dei dati a destra), fai clic con il pulsante destro del mouse su un risultato di ricerca e fai clic sul pulsante "Elimina". Selezionando "Elimina" rimuoverai immediatamente il file dal tuo PC Linux, quindi fai attenzione! Non utilizzare la funzione di eliminazione se non sei sicuro!

Oltre all'eliminazione dei file, Qdirstat ha anche una "funzione di spostamento nel cestino". Per usarlo, guarda la struttura delle cartelle o il grafico dei dati, trova un risultato di ricerca e fai clic destro su di esso. Nel menu di scelta rapida, seleziona "sposta nel cestino".

watch instagram story